News: COME RISPARMIARE SULLA BOLLETTA LUCE E GAS

2019-11-12

Immagine

Il 2019 ha portato con sé aumenti in bolletta sia di gas che di luce, ma risparmiare in bolletta è ancora possibile prendendo in considerazione principalmente tre fattori: cambiare le abitudini di consumo, attivare un'offerta conveniente, investire sull'efficienza energetica di edifici ed impianti.

 

Primo passo per risparmiare sulla bolletta del gas è misurare l’efficienza energetica della propria abitazione. Per fare ciò si parte dal capire quanto si sta realmente pagando per ogni metro cubo consumato e quali margini di risparmio si potrebbero avere eliminando inutili sprechi.

 

Altro fattore è la scelta del gestore: la possibilità di confronto e di comparazione tra le offerte dei diversi concorrenti permette di misurare i reali consumi.

 

Ma per avere un risparmio che duri nel tempo, bisogna essere disposti ad attuare i necessari interventi di innovazione tecnologica ed energetica, ad eliminare gli sprechi e a perseguire piccoli accorgimenti, che avranno però un grande peso in termini di risultati.

 

IL CONSUMO DI GAS

In Italia nelle regioni del Nord il gas è responsabile di più dell’80% del consumo di una casa, 6 volte di più rispetto al consumo di una casa al Sud, poiché il clima più freddo implica un maggiore uso del riscaldamento. La regione con il consumo di gas domestico più alto è L’Emilia Romagna, con oltre 1000 metri cubi di gas pro capite l’anno, mentre in Sicilia e in Calabria il consumo si attesta a circa 150 metri cubi a testa.

 

La bolletta del gas italiana varia sensibilmente da Nord a Sud, ma è una delle più care in Europa e pesa considerevolmente sulla spesa familiare. Basti pensare che l’uso di gas per riscaldamento rappresenta la prima causa dei consumi domestici, per cui è fondamentale cercare di ridurre gli sprechi, controllare la temperatura interna e l’isolamento termico della propria casa.

Ecco alcuni consigli pratici per risparmiare sul gas:

§  Ridurre la temperatura degli impianti di riscaldamento:

Anche se farà molto freddo, per evitare che i costi delle bollette energia elettrica e gas lievitino, è bene limitare la temperatura dei termostati ed evitare l’escursione termica tra clima esterno e domestico.

§  Installare infissi isolanti

Per godere di un tepore ottimale ed evitare il caldo tropicale nell’ambiente domestico, è bene installare infissi isolanti, che evitano di far disperdere il calore.

Inoltre, le finestre isolanti permettono di evitare il rischio che si formi la muffa alle pareti della nostra abitazione.

§  Manutenzione della caldaia

Il cattivo funzionamento della caldaia può incidere negativamente sui costi delle bollette.

Per questo motivo, è bene effettuare la manutenzione periodica dell’impianto, come stabilito dalla normativa vigente.

Per evitare di incorrere in sanzioni è bene fissare un appuntamento con un tecnico prima dell’arrivo della stagione invernale.

§  Usare tende più leggere e corte

In inverno è meglio usare tendaggi leggeri e corti che consentiranno ai raggi solari di riscaldare l’ambiente e non inibiranno il buon funzionamento dei termosifoni.

§  Arieggiare gli ambienti

Per mantenere l’ambiente sano e privo di muffa è bene arieggiare le camere e la cucina.

Il consiglio è di farlo subito dopo essersi svegliati.

 

COME RISPARMIARE SULLA BOLLETTA DELLA LUCE

Anche per tagliare i costi della bolletta della luce a volte è sufficiente modificare le abitudini attraverso piccoli gesti e accorgimenti pratici apparentemente banali.

Ecco alcuni consigli per risparmiare sulla luce:

§  Lavatrice

Azionare la lavatrice con un carico pari a circa l’85% del massimo ammissibile per ottimizzarne il funzionamento e possibilmente senza impostare temperature troppo elevate.

§  Elettrodomestici

Avviare gli elettrodomestici negli orari per se più favorevoli dal punto di vista del costo dell’energia.

§  Lampadine

Ottimizza l’illuminazione con le lampadine a led oppure con il dimmer. Avrai la possibilità di “tarare” la luminosità artificiale in base alla luce naturale.

§  Tariffa Multioraria

Scegliendo una tariffa multioraria con fasce orarie di consumo si potrà risparmiare qualcosa in bolletta. Se il consumo della luce, ad esempio, si concentra sopratutto nelle ore serali e nei fine settimana è consigliabile usufruire di soluzioni biorarie o multiorarie mentre se si è casa durante tutto il giorno è consigliabile quella monoraria.

 

BONUS LUCE E GAS

Un’altra possibilità per risparmiare, infine, è accedere ai bonus luce e gas previsti per le famiglie che rispettano precisi requisiti ISEE. Lo sconto sulla fornitura copre 12 mesi ed è calcolato in proporzione alla dichiarazione ISEE. La domanda può essere presentata al CAF o presso gli uffici pubblici del proprio comune di residenza.

 

N.B. Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d'informazione del settore energia ed i principali organi d'informazione giornalistici.