News: GUIDA PRATICA SU COME RISPARMIARE SULLA BOLLETTA TELEFONICA

2019-11-12

Telefonia, bollette, internet, fibra, adsl

Ti è mai capitato di chiederti come fare a risparmiare sulla bolletta telefonica? Se sì, allora sei nel posto giusto. La nostra piccola guida infatti ti fornirà alcune preziose informazioni che ti permetteranno di iniziare a risparmiare sin da subito. Pronto? Iniziamo.

Tra le prime cose che devi assolutamente conoscere per risparmiare sulla bolletta telefonica, ci sono sicuramente le voci di spesa: sia per il telefono fisso che per internet. Conoscere tutti i costi della bolletta è infatti il primo passo per capire come scegliere la tariffa più conveniente. Prima di tutto per confrontare i costi delle diverse offerte e, subito dopo, comparare i diversi servizi. Questo confronto, che apparentemente può sembrarti semplice, in realtà nasconde più di un’insidia. Le voci di spesa variano infatti da operatore ad operatore. Questo è più che mai vero per le tariffe ADSL e fibra ottica. Ma entriamo più nel dettaglio e andiamo a scoprire le singole voci.

 

Canone telefonico mensile

La voce che salta immediatamente all’occhio nelle offerte commerciali, è sicuramente il canone telefonico mensile. Questo importo indica quanto devi versare all’azienda telefonica per poter usufruire del servizio internet, voce o ambedue.

Quando attivi una nuova utenza, spesso gli operatori telefonici ti propongono delle promozioni a canone scontato per un periodo di tempo limitato. Per verificare quindi la reale convenienza dell’offerta che stai attivando, devi controllare la tariffa che ti verrà applicata ogni mese una volta scaduta la promozione.

Il canone però non è l’unica spesa che devi affrontare quando sottoscrivi un contratto telefonico. Andiamo a scoprire le altre.

 

Costo di attivazione di una rete telefonica fissa

Lo sapevi che se la tua abitazione non dispone di una rete fissa, oltre all’attivazione dell’offerta devi pagare anche il costo per l’attivazione di una linea telefonica? Se la tua risposta è no, purtroppo dobbiamo darti una brutta notizia. Per usufruire di una rete fissa è infatti previsto un costo di attivazione della linea che potrai pagare a rate oppure in un’unica soluzione. Il contributo è di solito abbastanza basso. Si aggira infatti intorno ai 50 euro.

Quando stai valutando delle offerte, può essere importante andare a controllare se questo costo è previsto e a quanto ammonta. Potrebbe infatti esserci una promozione nella quale il costo è compreso nel prezzo. Minimizzarlo, o addirittura escluderlo, potrebbe essere un’ottima fonte di risparmio sulla tua bolletta telefonica.

 

Costo attivazione offerta internet

Ciò di cui ti abbiamo parlato qualche riga fa per la rete telefonica fissa è valido anche per le tariffe ADSL e fibra. Di solito anche queste tariffe prevedono un contributo di attivazione. Ma a cosa si riferisce, in concreto, questo costo? Principalmente sono comprese due voci: l’intervento di un tecnico dell’azienda fornitrice e la messa in funzione della connessione internet presso la tua abitazione.

Come per la rete fissa puoi pagare mensilmente o in un’unica soluzione. Questa volta però, a differenza del contributo per la rete fissa, il costo medio si aggira intorno ai 150/200 €. Capirai che trovare una tariffa internet senza costi di attivazione, può essere una fonte di notevole risparmio sulla tua bolletta. Ma non è finita qui. Continua a leggere per capire in quali altri modi puoi risparmiare sulla bolletta telefonica.

Piano tariffario voce

Se hai scelto un abbonamento a consumo quando hai attivato la tua offerta telefonica voce, allora il tuo piano tariffario potrebbe prevedere un costo al minuto e uno scatto alla risposta che dovrai aggiungere al canone telefonico mensile.

Se passi molto tempo al telefono di casa, questa è forse la voce più importante su cui devi soffermarti per ottenere un reale risparmio in bolletta. Infatti, pur non essendo una spesa in valore assoluto altissima (10/20 centesimi al minuto o alla risposta), se ripetuta per molte volte può far lievitare vertiginosamente i tuoi costi.

Quindi riassumiamo: se ogni volta che sei a casa passi ore e ore al telefono, è il caso che inizi a valutare una tariffa telefonica flat senza limiti. Con questa infatti potresti registrare un notevole risparmio.

Devi sapere inoltre che lo stesso discorso vale anche per le tariffe ADSL e Fibra. Se ti piace guardare le tue serie TV preferite in streaming o sei un navigatore seriale, è bene che tu prenda in considerazione una tariffa flat anche per la connessione internet.

 

Costo modem per internet

Continuando sull’argomento internet, devi sapere che di solito le compagnie telefoniche forniscono il modem a noleggio incluso nell’offerta internet. Il costo di questo infatti viene diluito in piccole rate mensili di importo generalmente basso (dai 3 ai 5 euro).

Se ti guardi un po' intorno però, scoprirai che ci sono tantissime offerte dei diversi provider che prevedono la consegna e l’utilizzo del modem gratuitamente. In caso di disdetta inoltre, tantissime aziende prevedono la consegna del modem gratuita. Questo è un aspetto che devi sicuramente valutare per la scelta di una compagnia telefonica. Infatti, in caso non fosse presente questa clausola, potrebbe essere necessario restituire il modem a proprie spese oppure acquistarlo entro le scadenze indicate nel contratto telefonico.

Confrontare le diverse offerte sulla base del costo del modem potrebbe essere una valida opzione per il risparmio sulla tua bolletta.

 

Opzione massima velocità fibra

Se per te la connessione internet è diventata più importante di qualsiasi altra cosa, è molto probabile che avrai scelto una tariffa fibra. La velocità infatti offerta da questo tipo di connessione è di gran lunga superiore a quella di una normale linea ADSL. Devi sapere però che, in caso di sottoscrizione di offerte fibra 1 Giga, molti provider includono l’opzione massima velocità fibra gratis per il primo anno. Passato questo intervallo di tempo però, il servizio fibra ultraveloce prevede un piccolo extra (circa 5 euro al mese) che si andrà a sommare ai costi della tua bolletta telefonica.

Se vuoi andare sempre super veloce potrebbe essere vantaggioso per te pagare questo sovraprezzo. In caso contrario, disattivare questa opzione ti darà la possibilità di non far lievitare i costi per un servizio che non utilizzi.

 

Costi disdetta telefono fisso, ADLS e Fibra

In ultimo, ma non per importanza, ti riportiamo i costi derivanti da un eventuale disdetta della rete telefonica on internet. È importante che tu sappia infatti che le offerte di telefonia fissa e internet prevedono un vincolo contrattuale che va dai 24 ai 48 mesi. Puoi trovare questa informazione nel contratto telefonico che hai sottoscritto con la tua compagnia. Se per caso volessi recedere anticipatamente sono spesso previste delle penali di importo variabile.

In caso invece di disdetta a scadenza naturale, non sono previsti quasi mai costi di disattivazione, sia per internet che per il telefono. Inoltre, se disdici il tuo abbonamento entro 14 giorni dall’attivazione della tariffa, non è previsto nessun contributo di disattivazione.

Ora che conosci tutte le possibili voci di costo della tua bolletta e hai tutte le armi per iniziare a risparmiare, cosa aspetti a farlo?